Search

Intervista Sugarmix | Pubblicità – Marketing – Comunicazione Franchising

Intervista Sugarmix | Pubblicità – Marketing – Comunicazione Franchising
Interviste News Franchising Pubblicità Marketing Servizi

Intervista Sugarmix | Pubblicità – Marketing – Comunicazione Franchising

Sugarmix: Esperienza da oltre 20 anni nel segmento di mercato dei servizi e prodotti per la ristorazione esterna

Sergio Bernardo, Responsabile del Franchising Sugarmix, Intervistato da Impresa Franchising.

Come nasce l’idea di Sugarmix?

R: Sugarmix nasce dall’osservazione di una location quotidiana giornalmente frequentata da milioni di persone in tutta la penisola, ovvero il bar. Molto spesso il banco mescita è occupato da una moltitudine di ingombranti ed antiestetiche “ciotole”, (che contengono le bustine di zucchero suddivise per tipologia), oltre ai portatovagliolini. Nasce così l’idea di creare un dispenser multifunzionale, ovvero in grado di accorpare bustine di zucchero e tovagliolini, per risparmiare spazio sul banco bar. Essendo il dispenser dotato di una parte anteriore ampia e libera, si è pensato di renderlo quindi anche multimediale, con l’inserimento di uno schermo da 8 pollici, in grado di trasmetter video pubblicitari a diretto contatto visivo con il cliente.

Perché l’affiliazione in Franchising con Sugarmix è tra i progetti più seguiti a livello internazionale?

R: Il franchising Sugarmix si contraddistingue per il suo investimento molto contenuto rispetto alla possibilità di fatturato annuo, che può superare i 150 mila euro, seguendo il listino prezzi suggerito dal franchisor. L’altra peculiarità si esemplifica in condizioni di avvio e gestione estremamente semplici: non è richiesto acquisto di merce iniziale o stock di magazzino soggetti a deperimento, non è necessario allestire un punto vendita, nessuna royalty è dovuta al franchisor, tutto il fatturato pubblicitario resta nelle casse del franchisee. Tutte caratteristiche queste, che stanno offrendo enormi soddisfazioni agli affiliati.

Qual è l’offerta di servizi?

R: Per gestire la sua zona di competenza, (ogni zona è composta da un bacino d’utenza di 50.000 abitanti e l’affiliato può decidere di acquisire anche più di una zona), l’affiliato paga solo 4,900 euro quale fee di ingresso e canoni mensili da 25 euro per ogni dispenser, relativi alla gestione pubblicitaria e manutenzione degli stessi. Riceverà 50 dispenser da collocare in comodato d’uso gratuito presso il circuito di bar da lui selezionati, modulistica coordinata, formazione ed assistenza in fase di avvio.

Chi è il potenziale affiliato di Sugarmix?

R: Una pregressa esperienza nel settore pubblicitario, costituisce titolo preferenziale ma non indispensabile. L’affiliato Sugarmix è un individuo con spiccata attitudine imprenditoriale, capacità di pianificare e raggiungere obiettivi, attitudine allo sviluppo dei rapporti interpersonali, gestione professionale dei rapporti con la clientela, organizzazione del lavoro. Con queste caratteristiche e con il supporto costante del franchisor, l’affiliato può raggiungere risultati straordinari come sta già accadendo in diverse zone della Penisola.

Quali sono, in generale, le caratteristiche che un buon progetto in franchising deve possedere nell’ambito della “Pubblicità – Marketing – Comunicazione”?

R: La comunicazione pubblicitaria anche in periodi di congiuntura economica avversa è un fattore indispensabile di visibilità. quando si è certi di avere un buon prodotto da proporre al mercato è necessario esserci e farsi notare. La comunicazione pubblicitaria e gli investitori cercano oggi strumenti innovativi, efficaci e che diano visibilità. Proprio come Sugarmix che data la sua strategia collocazione sul banco bar, risulta essere a diretto contatto visivo con il cliente, massimizzando quindi gli effetti del messaggio pubblicitario. L’efficacia di uno strumento è data anche dalla misurabilità dei contatti che può generare e con Sugarmix si dispone di ben tre parametri di valutazione:

  1.  Il numero di scontrini emessi, che evidenziano il traffico giornaliero di persone per ciascun bar.
  2.  Il numero di bustine di zucchero consumate, il vero punto di contatto tra consumatore e dispenser.
  3. Il numero di tazzine di caffè somministrate giornalmente.
Pasquale Olandese

About Pasquale Olandese

Nel 2007 inizio il percorso da imprenditore, con l’affiliazione in franchising ad un noto brand di Digital Mobile Marketing, e l’apertura della mia Agenzia “VAD Agency”. Dopo soli 12 mesi all’interno del franchising, ricopro il ruolo di Direzione Vendite Italia, contribuendo alla realizzazione di una rete di oltre 250 affiliati, e formato personalmente 9 Area Manager per lo Sviluppo sul territorio Nazionale. Quindi, dopo l’esperienza diretta come consulente di Marketing e Vendita Strategica, affiancando oltre 200 aziende, anche in franchising, dall’interno come un “socio” che lavora per creare il vantaggio competitivo per la propria azienda, solo allora ho deciso di mettere a completo vantaggio del Franchising la mia esperienza, creando a partire dal 2011 una serie di Sistemi online ed offiline in grado di rafforzare il concetto “del buon franchising”: il Portale ImpresaFranchising.it , i primi eventi itineranti sull’Info-Formazione Franchising “Open Day Franchising, ed infine, la prima Guida all’Orientamento Franchising “L’Impresa in Franchising”, in uscita nel 2018 nella sua seconda edizione. Il Marketing è passione nella valorizzazione dell’Impresa, ed il Training è il metodo con il quale, direttamente dall’interno delle realtà, soprattutto in Franchising, riesco a portare questa passione ad essere un valido supporto per la crescita e sviluppo del “buon Franchising”.