Questo article marketing fa al caso tuo.

Crisi o non crisi il mercato delle Agenzie Viaggi Vacanze Franchising c’è e da i suoi frutti: “l’industria dei viaggi” è un business che attira molte persone anche in questo periodo piuttosto delicato.

E’ questa la prima considerazione che mi sento di fare dopo aver approfondito questa categoria ed in particolare quelle opportunità che ci sono in Italia per l’apertura di un’agenzia viaggi in franchising.

Ho trovato molte caratteristiche che quest’agenzia di successo deve avere, chiaramente cercherò di riassumerti quelle che secondo il mio punto di vista devi mettere in evidenza durante la scelta di un brand o piuttosto che un altro.

Intanto posso subito dirti che avviare oggi un’agenzia viaggi di successo non è affatto cosa semplice (o come si dice dalle nostre parti, se non hai “le spalle forti”:-) : non voglio spaventarti, ma solo darti degli input da considerare e tenere buoni di fianco a te quando valuti un franchising di agenzie viaggi.

Qual’é la difficoltà primaria?

Innanzitutto, un’agenzia viaggi oggi riesce a coordinare un viaggio in tutte le sue sfaccettature, dal volo, al transfer, hotel e quant’altro utilizzando un suo alleato che allo stesso tempo, attenzione, risulta un suo antagonista, e forse avrai già capito di chi sto parlando: internet.

Infatti, quest’ultimo è si un efficace strumento per fidelizzare il proprio cliente, con ricerche mirate a trovare offerte sempre più allettanti, ma contemporaneamente è un’arma a doppio taglio perché lo stesso cliente ha la possibilità di comparare la risposta dell’agenzia con altre offerte e/o proposte più in generale, consultare recensioni ed altre informazioni prima di effettuare la sua prenotazione.

Il numero delle persone che fa una prenotazione online è sempre maggiore, quindi un elemento di differenza per un buon franchising di agenzie viaggi è quello di cercare delle buone soluzioni per essere “reperibili” in rete, per offrire al proprio affiliato un sito ben indicizzato, che porti le sue proposte di vacanza nei primi risultati dei motori di ricerca.

Certamente internet offre grande facilità d’uso attraverso il fai da te per cercare appunto la migliore offerta ma resta comunque uno strumento da utilizzare sempre con le dovute attenzioni: mentre, ed a mio parere, quando scegliamo la nostra vacanza, soprattutto se si vive immersi nella frenesia della quotidianità e si decide di “staccare la spina”, non dovremmo improvvisare, ma lasciare, a chi lo fa per passione, la gestione del nostro tempo libero, un  bene sempre più prezioso, che può offrire solo un agente di viaggi con la sua professionalità e competenza, elementi che insieme giocano a favore e vantaggio del cliente.

Differenziarsi dalla massa, ma come? 

Un’ottima soluzione che ho potuto constatare, sempre attraverso quest’analisi che ho fatto, è quella di differenziare la propria proposta di viaggio guardano a diversi settori che normalmente non vengono proposti dalla classica agenzia di intermediazione di vacanze o di biglietteria.

L’agenzia ottimale guarda di buon grado offerte che spaziano bel oltre il classico “sistema vacanziero”: dal business travel ai viaggi per la terza età, dalla promozione del proprio territorio alle gite scolastiche, dai viaggi religiosi ai viaggi di avventura fino a quelli con un tema di fondo ben preciso.

Qual è l’esperienza e la formazione da mettere in campo?

E’ importante da dire che per organizzare questo tipo di viaggi ci vuole un’esperienza diretta che può senz’altro offrire un buon progetto in franchising anche piuttosto consolidato, e con un certo numero di agenzie “testate” sul mercato.

Mentre la formazione per un’agente di viaggi o come alcuni lo definiscono  imprenditore turistico (definizione che preferisco), è un capitolo molto importante, in quanto questo deve essere pronto e formato molto prima di entrare nella propria agenzia: quindi è da prediligere progetti in franchising che offrono un periodo formativo che non va sotto la settimana lavorativa completa, con un “test di inserimento” all’interno di un’agenzia già avviata; quest’ultimo passaggio mi sembra più che efficace per toccare con mano ciò che fa un imprenditore in quel settore ancor prima di sedersi nella propria agenzia di viaggi in franchising.

Qual è il vantaggio primario nell’avviare un’agenzia viaggi in franchising?

La forza di un franchising di agenzia viaggi sta proprio nel suo Network. Ogni affiliato creando pacchetti di vacanze di varia natura, mette a disposizione risposte immediate per tutti gli altri affiliati. In questo modo il team di affiliati è come se rappresentasse un’unica agenzia, un’unica squadra pronta a soddisfare tutte le richieste del mercato e quindi crearne di nuove che a loro volta verranno soddisfatte da soluzioni di altri affiliati.

Certamente in questa partita fa il suo gioco il franchisor, che deve assolutamente facilitare il contatto tra un’agenzia e l’altra, potenziando l’interscambio di informazioni che gli stessi possono mettere in utilizzo con tutto il resto del gruppo.

A questo punto, dandoti appuntamento alla prossima Categoria, ti raccomandiamo di iscriverti alle nostre news e di condividere, questo articolo se lo ritieni utile.